Marina Militare: record di visitatori in accademia navale in occasione del concorso per diventare professionisti del mare

Views

Grande successo all’Open Day dell’Accademia Navale di Livorno del 20 gennaio scorso quando, in sole 6 ore di apertura al pubblico, sono stati circa 2000 i visitatori, provenienti da tutta Italia, che hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino la vita degli Allievi Ufficiali della Marina Militare.

Una affluenza record che testimonia il grande interesse dei giovani e delle loro famiglie per visitare l’Istituto di formazione nel pieno della sua attività.

Tra questi tanti studenti provenienti da Istituti Scolastici dai vari angoli dello “stivale” arrivati dalle provincie di Livorno, Lucca, Cosenza, Salerno, Firenze, Lecce, Carrara, Piombino, Pistoia, La Spezia, Taranto, Pisa, Genova, Lodi, Verona, Cuneo, Milano, Venezia, Roma, Napoli, Bari, Palermo, Ferrara, Teramo e Siena, che hanno avuto l’occasione di parlare con i giovani Allievi Ufficiali per raccogliere ulteriori informazioni, prima di poter sottoscrivere la propria adesione al concorso per i futuri Professionisti del Mare della Marina Militare.

Rimangono solo 17 giorni infatti per partecipare al concorso per 115 posti da allievo della 1^ classe dei ruoli normali dell’Accademia Navale di Livorno.

Con la pubblicazione della Gazzetta Ufficiale (nr. 3 del 9.01.2018 – 4a Serie Speciale), infatti, è iniziata  la “campagna arruolamenti” dei futuri Ufficiali della Marina Militare, che avrà termine il prossimo 8 febbraio. L’Università del Mare che, con sette corsi di laurea specialistica e numerosi indirizzi professionali, offre un’opportunità formativa unica per ragazzi e ragazze che vogliono investire da subito sul proprio futuro, per diventare professionisti del mare.

Prossimo appuntamento con l’Open Day nell’Istituto di formazione è per sabato 3 febbraio quando l’Accademia Navale sarà di nuovo aperta al pubblico per studenti, le loro famiglie, scolaresche o anche semplici visitatori.

APPROFONDIMENTO

Il tuo futuro è il mare è il claim della campagna per l’arruolamento. Uno slogan che è anche la via maestra per i giovani che vogliono guardare oltre l’orizzonte e dare vita alle proprie ambizioni. La “via” del mare offre un’opportunità per ognuno di loro di intraprendere i percorsi formativi offerti dalla Marina Militare, che li porteranno a viaggiare in tutto il mondo, raggiungere mete lontane e luoghi unici, lavorando anche al fianco di organizzazioni impegnate in missioni sociali e umanitarie, oppure in cooperazione con militari di altri paesi con cui condividere obiettivi ed esperienze.

Questa scelta non significa solamente cogliere una delle più ambiziose opportunità lavorative, ma indossare una divisa vuol dire anche assumersi delle precise responsabilità e mettersi al servizio degli altri, essere un cittadino speciale, con le stellette.

L’Accademia Navale in questo, cosi come tutta la Marina Militare, è una “palestra di vita”, con codici comportamentali basati su valori morali e principi etici imprescindibili  per diventare leader in grado di affrontare tutte le sfide del futuro, gestendo i mezzi assegnati e guidando i propri uomini con l’esempio e la professionalità, nell’alveo delle più alte tradizioni della Forza Armata.

Pilota di aeromobili, incursore, palombaro, fuciliere di Marina, sommergibilista, idrografo, ingegnere, tecnico specialista, medico, qualunque sia la specialità scelta, in Accademia Navale tutti gli ufficiali seguono percorsi di selezione e formazione impegnativi e selettivi, sono necessarie qualità come motivazione, dedizione, spirito di sacrificio, capacità di applicazione, resistenza fisica e mentale. Un ambito in cui la costante innovazione degli strumenti a disposizione e dei contenuti didattici, sviluppati in simbiosi con il mondo universitario, consente ai giovani di maturare la piena consapevolezza di se stessi e li rende professionisti del mare al servizio della Marina e del Paese.

Gli Ufficiali conseguono lauree diverse a seconda del Corpo di appartenenza: in Scienze Marittime e Navali per il Corpo di Stato Maggiore, in Ingegneria Navale, Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria delle Telecomunicazioni per il Corpo del Genio della Marina, in Medicina e Chirurgia per il Corpo Sanitario Militare Marittimo, in Giurisprudenza per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo ed in Scienze dell’Amministrazione e Governo del Mare per il Corpo delle Capitanerie di Porto.

Per avere tutte le informazioni sul concorso e compilare la domanda on line basta visitare il sito della Marina Militare nell’area dedicata al Concorso.

Marina Militare: record di visitatori in accademia navale in occasione del concorso per diventare professionisti del mare