Missione suborbitale per  Aeronautica Militare e CNR con lo  Spaceship-2 di Virgin Galactic

Views

Giovedì a Roma presso la sede dello Stato Maggiore dell’Aeronautica verrà presentata la prima missione suborbitale scientifica italiana che vedrà a bordo dello spazioplano Spaceship-2 della società Virgin Galactic un equipaggio composto da personale dell’arma azzurra e del Consiglio Nazionale delle Ricerche. A sessant’anni dal primo volo suborbitale svolto dalla capsula Mercury, l’iniziativa congiunta tra A.M. e C.N.R. rappresenta la prima missione di questo tipo in ambito europeo.

La missione si svolgerà a fine settembre presso lo Spaceport America, il primo spazioporto operativo per finalità commerciali del mondo, situato in New Mexico (USA).

Alla conferenza stampa di presentazione saranno presenti il Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Prof.ssa Maria Chiara Carrozza, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, ed in collegamento dagli Stati Uniti, il CEO di Virgin Galactic, Michael Colglazier, e l’astronauta statunitense Sirisha Bangla.

Nel corso della presentazione verranno presentati il nome e il logo della missione, nonché illustrati gli obiettivi della stessa, con particolare attenzione agli importanti benefici e alle sinergie dal punto di vista scientifico, operativo ed addestrativo, nell’ambito di una consolidata collaborazione tra Aeronautica Militare e CNR avviata con la firma di un accordo quadro nel 2019 e recentemente rafforzata nel settore del Commercial Spaceflight. Sarà presente l’equipaggio che prenderà parte alla missione, che illustrerà nel dettaglio la serie di esperimenti scientifici che verranno condotti in microgravità durante il volo, insieme ad una rappresentanza dei team di sperimentatori coinvolti direttamente nelle attività.

Missione suborbitale per Aeronautica Militare e CNR con lo Spaceship-2 di Virgin Galactic