Quasi nessuno lo sa: la Madonna è apparsa a Brindisi nel 62′

Views

(di John Blackeye) In realtà la località si chiama Jaddico e si trova a circa sei chilometri da Brindisi. Dopo aver visto un servizio presentato su TV2000 nel corso dell’inverno scorso, essendo originario di un paesino a 60 km di distanza da Jaddico, mi ero ripromesso di andare a trovare la Madonna in questo posto del Salento dove è apparsa nel 1962.
Il cielo è nuvoloso e i 35 gradi di temperatura si fanno sentire tutti perché l’umidità è alle stelle. Tuttavia decido di partire.
Le solite tentazioni che ti assalgono quando stai per fare qualcosa di buono si erano presentate puntuali davanti alla mia coscienza per farmi desistere dall’iniziativa ma ormai avevo impostato il navigatore e la direzione era quella del Santuario di Santa Maria Madre della Chiesa di Jaddico, vicino Brindisi.

Dopo un’ora di viaggio tra i vigneti di Primitivo, sto per raggiungere il luogo mentre sulla Statale 7 vengo superato da Suv e auto in corsa che riportano a casa i villeggianti che hanno terminato le ferie. In quel grande traffico da bollino rosso ad un certo punto il navigatore mi indica di girare a destra e dopo trecento metri sono parcheggiato davanti al piccolo santuario.

Sulla mia destra vedo una statua della Madonna posta su una fontana alimentata da acqua che esce da sei piccole giare in terracotta. Di fronte a me la Chiesa.

Entro prima in Chiesa ed essendo una struttura post conciliare ho qualche difficoltà ad individuare la posizione del Santissimo che, di fatto, si trova in una stanzetta laterale. Li mi sono recato per inginocchiarmi e pregare di fronte all’Altissimo.
Poi sono uscito fuori e ricordando qualcosa che aveva a che fare con l’acqua, mi sono avvicinato alla statua della Madonna posta sulla fontana. Ho trovato un uomo che puliva quella piccola piscina e cambiava l’acqua aprendo un grosso rubinetto di scolo e così gli ho chiesto: “Scusa, ma di preciso qui che cosa è successo?”


L’uomo si è fermato lasciando che l’acqua defluisse lentamente e mi ha raccontato la storia o per lo meno quello che lui sapeva della storia di quel posto.

Un Vigile Urbano, Teodoro, di Brindisi, sognò nel 1962 la Madonna che lo invitava a coprirla perché aveva freddo, indicandogli il luogo dove recarsi. Si trattava di un affresco rupestre della Vergine, attaccata a un muro in mezzo all’aperta campagna. L’invito della Madonna fu quello di coprire quel muro con la relativa effige erigendole una Chiesa tutt’attorno. E così fu fatto.


Testimoni raccontano che quel muretto rupestre si è illuminato a giorno più volte alla presenza di Teodoro e sempre quest’uomo che puliva la piscina mi ha raccontato che un giorno mentre i brindisini costruivano la Chiesa, alla presenza di tanti testimoni che partecipavano ai lavori, Teodoro fu trasportato in volo davanti a tutti fino a raggiungere il muretto con l’affresco, che si illuminò per l’ennesima volta.

Solo che questa volta la Madonna gli apparve e gli disse di trovare la fonte d’acqua che avrebbe fatto grazie e favori. All’episodio era presente un testimone oculare ancora vivente e la persona con cui sto parlando mi dice che questa anziana persona piange ogni volta che ricorda quell’evento miracoloso.

Ma a gridare che la Madonna stava apparendo a Teodoro quella sera fu una bambina che con le sue urla creò scompiglio tra i presenti e non perché stesse dicendo che la Madonna stava apparendo in quell’istante ma perché sino a quel momento la bambina era stata sordomuta.

Il Signore poi si è fermato e mi ha detto che se avessi voluto sapere altro avrei dovuto chiedere ai preti perché lui non era tanto preparato. Però prima di congedarsi e riportarsi ai margini della fontana di acqua miracolosa mi ha detto che quell’acqua ha guarito dal tumore il marito di una Signora di Monopoli (BA) mentre l’evento che mi ha raccontato subito dopo è quello che mi ha sconvolto più degli altri ed è stato questo.

Proprio in questi giorni, un signore come tanti, come me questa sera, si è avvicinato alla fontana e ha immerso le proprie mani nell’acqua. Tirandole fuori ha visto che tutte e due le sue mani erano impregnate di sangue. Sangue che però non macchiava l’acqua della fontana. Mi ha detto che i presenti sono rimasti sconvolti ma nessuno si è fermato a lasciare una testimonianza scritta. Penso che quell’evento sia stato un messaggio della Madonna per quell’uomo. Questa cosa l’aggiungo io perché mi frulla nella testa da quando ho sentito il racconto ma secondo me si trattava di qualcuno che aveva commesso un crimine o di un medico abortista. Ma è una mia congettura fondata sul presentimento. Nulla a che fare con il Santuario.


Sono poi ritornato in Chiesa dove ho trovato una persona anziana con cui ho parlato del rammarico di non vedere folle oceaniche in quel luogo dove la Madonna è apparsa e dove c’è dell’acqua miracolosa. Dopo qualche minuto che ci parlavo mi ha detto che lui era il parroco. Purtroppo non avrei mai potuto capirlo dal suo abbigliamento. Gli ho chiesto di pubblicizzare il luogo, di parlare al mondo di quel posto di grazia ma l’ho visto molto stanco e rassegnato. Forse proprio per questo il titolo della Cappella è quello di Santa Maria Madre della Chiesa. Poi il sacerdote mi ha regalato delle immaginette. Gli ho chiesto preghiere e prima di andare via mi sono inginocchiato di fronte ad una pietra su cui pose i piedi la Madonna durante l’apparizione. È una pietra di tufo come quelle che si usano in Puglia per costruire le abitazioni.


Uscendo dalla Chiesa ho percepito che per tutto il tempo ero stato pervaso da tanta pace e serenità che è la caratteristica dei luoghi dove appare la Madonna, ne sa qualcosa chi è stato a Medjugorie. Ero così estraniato dalla realtà circostante che le centinaia di automobili che sfrecciavano sulla Statale 7, ignorando quel luogo di apparizione mariana, facevano solo da contorno sfocato a quel piccolo ambiente in cui la Madonna, negli anni Sessanta, ha posato i propri piedi.
Convintissimo che questo mio breve pellegrinaggio ed il contatto con quell’acqua non saranno arrivati per caso, non posso che ringraziare Dio per questa esperienza di fede che sento di dover condividere con gli amici e per questo, sia Lodato Gesù Cristo!

Quasi nessuno lo sa: la Madonna è apparsa a Brindisi nel 62′

| ATTUALITA' |