Spy story: killer arrestato a Cipro, accusata  l’Iran di complotto ai danni di imprenditori israeliani

Views

Israele ha accusato l’Iran di aver ordito un complotto per uccidere cittadini israeliani nella Repubblica di Cipro. La pesante accusa, in seguito all’arresto di un uomo, di origine azera e con passaporto russo, trovato in possesso di una pistola con silenziatore .

Secondo quanto riferito, la polizia cipriota ha seguito il sospetto assassino appena entrato a Cipro. IntelNews ha appreso che l’agenzia di intelligence israeliana Mossad avrebbe avvisato le autorità di Cipro sull’arrivo dell’uomo. Il sospettato, secondo i media israeliani, ha attraversato più volte la regione settentrionale di Cipro occupata dai turchi, usando il un passaporto russo e cercando di mantenere un profilo basso.

L’uomo azero, dopo un lungo pedinamento, è stato arrestato a Nicosia, appena entrato al checkpoint di Agios Dometios. La stampa locale ha riportato la notizia che l’uomo arrestato, armato di pistola con silenziatore, stava progettando di assassinare importanti uomini d’affari israeliani che vivono sull’isola. Si pensa che l’obiettivo numero uno fosse Teddy Sagi, uno dei più facoltosi investitori israeliani che possiede piattaforme di gioco d’azzardo online, nonché diverse proprietà nel Regno Unito e Cipro.

L’Iran ha negato le accuse mentre Israele non ha confermato ufficialmente che l’obiettivo era il magnate Teddy Sagi.

Spy story: killer arrestato a Cipro, accusata l’Iran di complotto ai danni di imprenditori israeliani

| INTELLIGENCE |