Il capo delle Nazioni Unite condanna l’uso di armi chimiche in Siria, chiede l’unità del Consiglio di sicurezza

Views

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha condannato, martedì, l’uso di armi chimiche in Siria e ha chiesto l’unità del Consiglio di sicurezza per consegnare i responsabili alla giustizia. “Abbiamo appreso con grande preoccupazione i rapporti sul recente uso di armi chimiche in Siria, incluso Idlib” (governatorato).

Il segretario generale condanna ancora una volta con la massima fermezza qualsiasi uso di tali armi per le quali non ci può essere alcuna giustificazione, ha detto il portavoce di Guterres, Farhan Haq, ai giornalisti. “Guterres ha ribadito la sua richiesta di unità del Consiglio di sicurezza per garantire che i responsabili dell’uso delle armi chimiche in Siria siano identificati e ritenuti responsabili”, ha detto Haq, riferendosi all’impasse all’interno del Consiglio che ha portato alla la dissoluzione di un meccanismo investigativo indipendente, che ha rilevato che sia il governo siriano che il gruppo terroristico dello Stato islamico hanno utilizzato armi chimiche in Siria.

L’anno scorso, la Russia ha usato il suo potere di veto nel Consiglio di sicurezza tre volte per sopprimere il meccanismo investigativo congiunto delle Nazioni Unite e l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche.  Il mese scorso la Russia ha diffuso una bozza di risoluzione per un nuovo meccanismo investigativo, ma diversi membri del Consiglio hanno espresso serie riserve sul testo.

Il vice rappresentante cinese presso le Nazioni Unite, Wu Haitao, ha detto che la Cina sostiene gli sforzi della Russia per spingere alla creazione di un nuovo meccanismo investigativo.  La Cina spera che i membri del Consiglio continueranno a tenere consultazioni costruttive per raggiungere presto il consenso.

 

 

 

Il capo delle Nazioni Unite condanna l’uso di armi chimiche in Siria, chiede l’unità del Consiglio di sicurezza