Corea del Sud: la Corea del Nord potrebbe aver violato l’armistizio del 1953

Views

Secondo quanto riportato dall’agenzia Nova, l’Esercito nordcoreano avrebbero violato l’armistizio del 1953, che ha posto fine alla Guerra di Corea, nel tentativo di impedire la diserzione di un soldato, la scorsa settimana. E’ quanto emergerebbe dalle indagini effettuate dalle autorità sudcoreane a partire dal 13 novembre scorso. Stando a fonti citate dall’agenzia sudcoreana “Yonhap”, militari nordcoreani hanno brevemente sconfinato nella Zona demilitarizzata coreana ed avrebbero esploso colpi di arma da fuoco oltre il confine con la Corea del Sud nel tentativo di fermare il disertore, che pur ferito gravemente è stato soccorso dai militari di Seul.

Nei giorni scorsi il Comando delle Nazioni Unite in Corea del Sud, guidato dagli Stati Uniti, ha rivisto la decisione iniziale di pubblicare riprese delle telecamere di sorveglianza a circuito chiuso sul luogo dell’incidente, probabilmente per evitare un ulteriore aumento delle tensioni con la Corea del Nord. Stando a indiscrezioni pubblicate dal quotidiano “Chosun Ilbo”, spezzoni di video della durata complessiva di 26 secondo inquadrano il disertore nordcoreano mentre corre verso il confine militarizzato l’inseguimento da parte dei commilitoni, uno dei quali avrebbe brevemente attraversato il confine nel tentativo di impedire la diserzione. Stando alle informazioni fornite dalla Difesa sudcoreana, i militari nordcoreani avrebbero esploso almeno 40 colpi di arma da fuoco contro il fuggitivo, colpendolo almeno cinque volte e causandogli gravi lesioni agli organi interni.

Il militare nordcoreano che ha disertato nella giornata di ieri resta ricoverato in condizioni critiche. Il disertore è stato sottoposto a due operazioni chirurgiche, che oltre ai proiettili hanno rimosso diversi parassiti dall’apparato digerente dell’uomo, un apparente testimonianza delle gravi condizioni igieniche e alimentari in cui versa la popolazione nordcoreana. Stando alle ultime informazioni fornite dal Comando delle Nazioni Unite in Corea del Sud, che si è fatto carico delle cure mediche prestate al disertore, il militare nordcoreano ha raggiunto in auto il villaggio di Panmunjom, lungo il confine militarizzato tra le Coree: L’uomo si sarebbe recato nell’area in auto, ed avrebbe poi abbandonato al vettura proseguendo a piedi. Individuato dai suoi commilitoni prima di attraversare il confine, è stato ferito, ma è comunque riuscito a varcare il confine, dove è stato soccorso dai militari sudcoreani. Al momento il militare sarebbe ricoverato in stato d’incoscienza presso l’Ajou University Hospital di Suwon. La Corea del Nord non ha ancora commentato ufficialmente l’episodio, che è il primo caso di diserzione lungo la Zona demilitarizzata negli ultimi dieci anni.

Corea del Sud: la Corea del Nord potrebbe aver violato l’armistizio del 1953