Eurispes: Generale Preziosa, nuovo presidente Osservatorio Permanente sulla Sicurezza

Views

L’Eurispes, Istituto di Studi Politici, Economici e Sociali  ha dato il via ad un Osservatorio permanente sulla Sicurezza, affidandone la presidenza al generale Pasquale Preziosa, già Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare  è uno dei massimi esperti in Italia di geopolitica e sicurezza internazionale. Il generale Preziosa è docente universitario, nel corso della sua prestigiosa carriera militare ha guidato importanti missioni strategiche in svariati teatri di guerra. Di recente ha scritto il saggio La difesa dell’Europa (ed. Cacucci, 2019) insieme con il professor Dario Velo.

Il neo costituito Osservatorio permanente sulla Sicurezza si avvale di un Comitato Scientifico al quale partecipano rappresentanti delle diverse Forze di Polizia, delle Forze Armate, dei Dicasteri degli Esteri e delle Università, alti Magistrati da sempre impegnati nel contrasto alla criminalità, figure di vertice ed esperti di infrastrutture critiche ed Enti nazionali fortemente interessati ai temi della sicurezza. La missione dell’Osservatorio è quella di monitorare, anche attraverso nuovi modelli predittivi e interpretativi di analisi, le diverse fenomenologie che attraversano i temi della sicurezza, sempre più al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica, degli organi di informazione e del sistema politico-istituzionale. I temi da sviluppare sono individuati in sintonia con la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, con la quale l’Eurispes ha siglato un accordo di collaborazione.

L’Osservatorio intensificherà, quindi, la sua attività sul fronte dell’analisi delle nuove minacce globali attraverso una sempre maggior collaborazione con gli enti e le organizzazioni operanti a livello internazionale sul tema della sicurezza. Il nuovo Presidente, generale Preziosa sarà coadiuvato dai due Vicepresidenti, il Dottor Giovanni Russo, Procuratore Nazionale Aggiunto DNA, e il Prof. Avv. Roberto De Vita.

Eurispes

L’Eurispes, Istituto di Studi Politici, Economici e Sociali fondato e presieduto da Gian Maria Fara,  opera nel campo della ricerca politica, economica e sociale, dal 1982. Dal 1986 l’Istituto è iscritto all’Anagrafe Nazionale degli enti di ricerca del MIUR. Nella sua trentacinquennale attività l’Eurispes ha realizzato centinaia di ricerche. Racconta l’Italia attraverso il Rapporto Italia, giunto alla 31a edizione.

L’attività dell’Eurispes prevede la realizzazione e la divulgazione di diversi filoni di ricerca; partnership con altre realtà istituzionali e private; progetti che sviluppano alcune delle tematiche individuate attraverso il costante lavoro di monitoraggio della realtà italiana in comparazione con i paesi europei ed extraeuropei; promozione e realizzazione di incontri e convegni; formazione e diffusione della conoscenza.

Ne sono un esempio i 13 Rapporti Nazionali sull’Infanzia e l’Adolescenza realizzati in collaborazione con il Telefono Azzurro; i 3 Rapporti sulle Eccellenze italiane; le 6 edizioni del Rapporto sui crimini agroalimentari, realizzato in collaborazione con Coldiretti.

Sono più di 900mila le pagine di studi, analisi, indagini e riflessioni prodotte; oltre 100 le audizioni politiche e istituzionali; costruito un archivio stampa che copre gli ultimi 30 anni contenente oltre 2 milioni di articoli catalogati per oltre 400 voci tematiche raccolti dalla stampa periodica e quotidiana. L’Eurispes ha contribuito all’emersione di numerosi fenomeni sociali nascosti o poco noti, realizzando una vera e propria opera di “scouting sociale”.

L’attività dell’Eurispes ha spesso animato il dibattito sociale, politico ed economico, ispirando, in numerose occasioni, l’attività del Legislatore, come nel caso della legge sull’obbligatorietà del casco, la legge sulla pornografia, e quella sull’alcol. La risonanza mediatica dell’Istituto è testimoniata dagli oltre 150.000 articoli, titoli di stampa, radio e Tv nazionali e internazionali pubblicati sulla sua attività. Sono più di 15.000 i libri che citano l’Eurispes.

Nel corso degli anni l’Istituto ha instaurato uno stretto rapporto con la comunità scientifica nazionale ed internazionale, valorizzato da un continuo scambio di informazioni e di esperienze e da una intensa collaborazione nella organizzazione di seminari, convegni, iniziative editoriali, dibattiti e conferenze.

Lo studio indipendente realizzato annualmente dall’Università della Pennsylvania (USA) annovera l’Eurispes tra i primi 150 think tank nel mondo per importanza e autorevolezza.

Eurispes: Generale Preziosa, nuovo presidente Osservatorio Permanente sulla Sicurezza