Nuovo missile sorvola il Giappone, la sfida della Corea del Nord al mondo

Views

Il missile appena lanciato dalla Corea del Nord ha avuto una gittata di circa 3.700 chilometri ed è verosimilmente affondato nel Pacifico Nord. Lo hanno detto fonti militari di Seul alla Yonhap. Il missile ha volato ad una altezza di 770 chilometri circa. Manovre sudcoreane sarebbero in corso nel mar del Giappone da diverse ore, è stato inoltre precisato.

Subito convocata per domani alle ore 15.00 di New York, una riunione d’emergenza del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, dopo la nuova provocazione di Pyongyang. Lunedì il Consiglio di Sicurezza aveva approvato all’unanimità nuove stringenti sanzioni contro la Corea del Nord, imponendo anche un tetto all’import di petrolio e mettendo al bando le esportazioni di tessile da Pyongyang.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato subito aggiornato sul nuovo lancio missilistico effettuato dalla Corea del Nord dal capo di gabinetto della Casa Bianca, John Kelly. Lo ha confermato la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders. 

Il missile balistico lanciato stasera (alle 6,57 ora locale del mattino) dalla Corea del Nord dalla zona di Sunan è caduto a 2.000 km ad est da capo Arakura sull’isola giapponese di Hokkaido. Lo riferisce la tv di Stato nipponica Nhk specificando che il missile è penetrato nello spazio aereo giapponese alle 7,04 locali, per uscirne dopo 2 minuti e precipitare in mare alle 7,16. In totale il vettore ha quindi percorso almeno 3.500 km. Ma già il 29 agosto Pyongyang aveva lanciato un altro missile a raggio intermedio, un Hwasong-12, caduto anche quella volta a largo dell’isola di Hokkaido, anche se in quel caso aveva percorso solo 2.700 km ed era caduto a 1.180 km dalle coste nipponiche e non 2.000 come quello di stamane. L’agenzia sudcoreana Yonhap che cita i vertici militari sudcoreani ritiene che possa essersi trattato del noto Hwasong – 12, missile balistico a raggio intermedio (Irbm) e non un Icbm, intercontinentale, come i due Hwasong – 14 lanciati il 4 ed il 28 luglio ed in grado di raggiungere tutta l’Europa e gli Usa. Proprio oggi il dittatore nordcoreano Kim Jong-un aveva minacciato di voler “affondare il Giappone” usando il suo arsenale nucleare. Quello di stanotte è il quindicesimo test missilistico nordcoreano dall’inizio dell’anno e segue di 12 giorni l’esplosione della prima bomba H, all’idrogeno di Pyongyang, domenica 3 settembre.

Nuovo missile sorvola il Giappone, la sfida della Corea del Nord al mondo