Russia 2018. Italia senza idee sconfitta dalla Svezia. Lunedì serve un miracolo sportivo per conquistare i mondiali

Views
   

Finisce molto male il primo dei due incontri che valgono l’accesso alla fase finale dei mondiali 2018 in Russia. Una modesta Svezia batte l’Italia 1-0 nell’andata del playoff che valgono la partecipazione ai prossimi mondiali. Per gli azzurri adesso si fa ancora più dura e soprattutto vista l’Italia di questa sera, dovranno compiere un’impresa nel ritorno previsto a Milano fra tre giorni per evitare di essere eliminati e di passare alla storia come la Nazionale peggiore di sempre.
Alla Svezia basta un gol di Johansson, con deviazione decisiva di De Rossi al 62º per portare a casa la pesantissima vittoria che gli permetterà di giocare tra 72 ore a Milano con due risultati a disposizione per coronare l’insperato sogno di estromettere dal mondiale una ormai ex grande del calcio e di qualificarsi a sue spese.
È un’Italia nervosa e priva di idee quella che soccombe alla Friends Arena di Solna, al cospetto di una Svezia tutt’altro che irresistibile. Il nervosismo si denota in modo particolare al 29º del primo tempo quando Verratti, diffidato, perde palla e commette in una zona del campo in cui non ce ne sarebbe bisogno, un fallo di frustrazione che gli costa il cartellino giallo e la conseguente squalifica nel fondamentale match di ritorno. Eppure i presupposti sembravano essere buoni per l’Italia che nonostante una partenza a razzo dei padroni di casa, al 6º minuto va vicinissima al gol del vantaggio con Belotti, splendidamente servito in area da Darmian. Colpo di testa dell’attaccante del Torino che però finisce di pochissimo al lato a portiere battuto. Poi cresce la Svezia che si rende pericolosa in un paio di occasioni, prima con Berg e successivamente con Toivonen, ma Buffon è attento e protegge la sua porta nonostante una grave leggerezza di Chiellini.
Nella ripresa il copione non cambia. Italia senza idee e manovra sterile e prevedibile. Non che che la Svezia dimostri di essere superiore, ma l’immagine emblematica della serata la vediamo al 61º quando sugli sviluppi di un fallo laterale la palla finisce a Johansson che lascia partire un destro di modeste ambizioni che però trova la fortunata deviazione di De Rossi che spiazza Buffon e fissa il risultato sull’1-0. L’Italia sembra reagire ed al 69º va vicinissima al pareggio con Darmian che dalla distanza lascia partire un bolide su cui il portiere di casa neppure si muove ma si limita a guardare. La palla colpisce il palo e qui finisce la partita dell’Italia, nonostante gli ingressi in campo di un evanescente Eder e di un volenteroso Insigne che però non riesce ad incidere sul match. Lunedì sera serve il classico miracolo, non tanto per il risultato ampiamente alla portata degli azzurri, quanto per la condizione fisica e mentale mostrata nella partita di andata.
GB
Foto: tuttosport