(di Alessandro Capezzuoli) Parafrasando Edison, si potrebbe dire che i discorsi sulla trasformazione digitale contengono il 99% di fuffa e l’1% di contenuti. La parola fuffa deriva probabilmente dal sostantivo maschile “fuffigno”, usato in Toscana per indicare l’ingarbugliamento dei fili di una matassa. Questa immagine è molto rappresentativa e sintetizza alla perfezione il contenuto di questo […]

Read more

La Coldiretti, nel commentare le new entry nel nuovo paniere dei prezzi Istat, ha annunciato che con i cambiamenti climatici, insieme alla produzione di diversi frutti esotici, come le banane, sono arrivate anche le coltivazioni di mango e avocado Made in Italy. Infatti, con la tendenza al surriscaldamento si è verificato nel tempo un significativo […]

Read more

Secondo quanto riportato recentemente in un rapporto pubblicato dall’Istat, continua a calare nel nostro Paese il numero di lettori di libri. Dopo una crescita costante durata 10 anni dall’anno 2000 in cui la percentuale di lettori era del 38,6%, al 2010 quando abbiamo raggiunto il risultato massimo con il 46,8%, il dato riferito alla percentuale […]

Read more

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che, sulla base dei dati Istat sul commercio estero diffusi oggi, l’export agroalimentare del Made in Italy ha raggiunto quota 29,8 miliardi di euro nei primi 9 mesi del 2017 con una crescita di 7 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Nel solo mese di […]

Read more

A ottobre 2017 l’indice del clima di fiducia dei consumatori aumenta per il quinto mese consecutivo passando da 115,6 a 116,1. Rivolgendo uno sguardo all’indice delle imprese, l’Istat segnala una particolare crescita nel settore manifatturiero, in quello dei servizi e nel commercio al dettaglio. L’aumento dell’indice è dovuto sia al recupero dei giudizi sul livello […]

Read more

Sale la pressione fiscale, crescono anche redditi e consumi per le famiglie, cala il deficit. E’ la fotografia scattata dall’Istat per il primo trimestre di quest’anno, che evidenzia da una parte segnali incoraggianti sul fronte del potere d’acquisto delle famiglie, al top dal 2011, dall’altra il leggero aumento della pressione fiscale che raggiunge il 38,9%. […]

Read more