Trump: dovremmo creare una nuova forza militare per lo Spazio, la “Space Force”

Views
   

L’America dovrebbe creare una propria forza spaziale militare separata, lo ha detto il presidente Donald Trump ieri, affermando che così si cambierebbe il corso della politica spaziale degli Stati Uniti.

L’affermazione del Presidente Trump ha sollevato tanti rumors ed in molti  hanno detto che una forza spaziale militare potrebbe rendere più difficile il mantenimento dell’orbita terrestre come luogo di pace.

Trump in una base del Corpo dei Marines di San Diego ha quindi voluto anticipare  la sua nuova strategia di sicurezza nazionale riconoscendo che lo spazio è un dominio bellico, proprio come la terra, l’aria e il mare” e si è spinto oltre considerando la costituzione  di  “una forza spaziale”  da affiancare ad aeronautica, esercito e marina.

Il Congresso degli Stati Uniti, tuttavia, non sta pensando alla creazione di un nuovo servizio militare dedicato allo spazio. Ma i legislatori che hanno lavorato all’idea di un corpo spaziale hanno gioito alla dichiarazione del Presidente Trump.

Trump, comunque,  ha detto che per ora è solo un  concetto, ma ” è un’idea grandiosa, forse dovremo farlo.”

Si tratta di potenziare la ricognizione e la sicurezza informatica rispetto ai combattimenti in orbita, ha detto Sean O’Keefe, che era amministratore della NASA e segretario della Marina sotto il presidente George W. Bush.

Il segretario alla Difesa di Trump e il segretario dell’Aeronautica hanno discusso apertamente contro il progetto quando i membri del Congresso lo hanno presentato lo scorso anno, ha detto O’Keefe. Si potrebbe pensare ad un maggiore aiuto per i corpi  militari  esistenti ad affrontare le nuove sfide dello  spazio senza andare verso un  massiccio cambiamento organizzativo per non comportare inutili aumenti di spese.

Creare un corpo militare nuovo e dedicato potrebbe diventare un incubo burocratico, ha detto O’Keefe, professore alla Syracuse University.

Molti esperti ritengono che creare  una forza spaziale comprometterebbe la sacralità  dello spazio, ritenuta  come area off limits dalla guerra.

Da quando l’era spaziale è iniziata con il lancio dello Sputnik da parte dell’Unione Sovietica, c’è stato un aspetto di sicurezza militare e nazionale nello spazio, anche se ci sono trattati e un comitato delle Nazioni Unite che parla esplicitamente di mantenere lo spazio un luogo di pace. Negli anni ’50, il presidente Dwight Eisenhower creò due programmi spaziali separati: uno civile che divenne la NASA e uno militare. La NASA è molto più pubblica, ma il programma militare è altrettanto importante.

Il programma spaziale militare è stato per lo più guidato dall’Aeronautica. Negli ultimi anni, l’esercito ha pilotato un velivolo spaziale senza equipaggio, un pò come lo space shuttle civile in pensione, ma più piccolo, dicono gli esperti.

“È davvero quello che stiamo già facendo, dando uno status elevato alla missione”, ha detto l’esperto spaziale dell’American University Howard McCurdy sulla proposta di Trump.

I militari hanno già fantasticato con l’idea di una stazione spaziale Air Force in orbita negli anni ’60, ma l’amministrazione del presidente Richard Nixon ha fatto decadere l’idea, soprattutto perché ha scoperto che gli sforzi nello spazio robotico erano più efficaci ed efficienti, ha detto McCurdy.

McCurdy, O’Keefe e altri hanno affermato che qualsiasi forza spaziale probabilmente sarebbe costituita da uomini  sul terreno che utilizzano sistemi robotici nello spazio.

Il professore di astronautica del Massachusetts Institute of Technology e l’ex amministratore delegato della NASA, Dava Newman, hanno dichiarato che preferisce che lo spazio sia il più pacifico possibile.

“Lo spazio è per l’esplorazione e per la ricerca scientifica per il bene dell’umanità”, ha detto Newman. “Dovremmo imparare dai nostri errori sulla Terra e mantenere lo spazio pacifico.”