Putin è gravemente malato. Realtà o abbaglio degli 007?

Views

Vladimir Putin e’ malato di cancro e in marzo e’ scampato a un tentativo di assassinio. Sono le conclusioni di un rapporto secretato degli 007 Usa dopo le voci che si sono rincorse nelle ultime settimane, secondo quanto rivela ‘Newsweek‘ citando tre dirigenti di tre diverse agenzie di intelligence americane.

Nel dettaglio gli informatori di Newsweek sono: un funzionario della Direzione nazionale dell’Intelligence, la struttura che coordina le 17 agenzie dei servizi segreti, un componente dell’intelligence del Pentagono e, infine, un ex ufficiale dell’aeronautica militare.

Lo ‘zar’ sarebbe quindi in difficoltà sia nella salute che nella leadership. Putin, secondo il rapporto, e’ riemerso dopo un trattamento in aprile per un tumore in fase avanzata. La presunta malattia di Putin, 69 anni, tiene banco da mesi soprattutto sui social. Si inseguono voci, indiscrezioni: “Ha il cancro” “no, ha il Parkinson”. Alcune rivelazioni si sono spinte fino al surreale. Giusto per citarne una: il Cremlino avrebbe un piano per sostituire Putin con un sosia in alcuni eventi pubblici.

Ma e’ da tempo che si mormora sulle sue cattive condizioni di salute, tanto da spingere gli 007 ad analizzare ogni sua rara apparizione pubblica, dopo il lungo isolamento durante la pandemia. Certo, il suo aspetto non e’ piu’ quello di una volta, quando andava a cavallo a torso nudo o giocava a hockey contrapponendo la sua immagine di uomo forte e sportivo a quella dei leader americani, con l’abile regia della propaganda mediatica. Ora il leader russo accoglie i pochi leader che lo hanno implorato di fermare la guerra in Ucraina dietro un immenso tavolo, senza strette di mano, pacche sulle spalle o abbracci: un possibile segno di paranoia e di timore fisico, secondo gli 007 americani.

Putin non e’ sembrato il ritratto della salute nemmeno quando ha convocato il ministro della difesa Serghei Shoigu davanti a un piccolo tavolo, stringendolo con la mano destra e tenendo una postura cascante. Alcuni osservatori hanno ipotizzato che il presidente russo abbia il Parkinson, altri hanno sminuito la sua postura rigida evocando il suo addestramento al Kgb che insegna a tenere sempre la mano destra pronta ad estrarre la pistola dalla giacca.

Ma dalle analisi remote l’intelligence americana ha concluso che Putin e’ malato e starebbe addirittura morendo. Tra i primi a segnalare una malattia dello ‘zar’ il capo dell’intelligence ucraina Kyrylo Budanov: “E’ in una cattivissima condizione psicologica e fisica, ed e’ molto malato”, ha detto recentemente a Sky News, aggiungendo che c’erano piani dentro il Cremlino per toglierli il potere.

Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov, ad una tv francese ha così commentato le notizia sulla malattia di Putin: “Non penso che una persona sana possa sospettare un qualsiasi segno di malattia o di indisposizione in questo uomo“.

Il consigliere per la Sicurezza, Jake Sullivan, ha condiviso più volte con i reporter che l’intelligence americana ha una «visibilità limitata» su ciò che accade a Mosca. Anche il direttore della Cia, William Burns, ha avvertito il Congresso, in un paio di audizioni: attenzione perché abbiamo poche informazioni sugli equilibri all’interno della nomenclatura russa.

Putin è gravemente malato. Realtà o abbaglio degli 007?