Russiagate, Salvini: “Conte nasconde qualcosa”

Views

“Non abbiamo fornito alcuna informazione riservata”, ha riferito il premier Giuseppe Conte al Copasir. Peccato che dagli Usa è stato subito smentito dalla rete televisiva Fox News che ha rivelato che durante una delle due visite effettuate a Roma, il 15 agosto e il 27 settembre,  Barr e il procuratore John Durham hanno raccolto nuove prove per la loro contro-inchiesta sul Russiagate. Poi hanno deciso di ampliare il raggio della loro inchiesta sulle origini dell’indagine Fbi del 2016 sulle collusioni con la Russia.

A chiarire l’intera vicenda sarà, comunque, la pubblicazione del rapporto “Barr” previsto per il 5 novembre prossimo. Non è escluso che potrebbero essere messe in campo nuove informazioni “compromettenti”, date proprio dall’Italia agli investigatori americani.

Abbiamo svolto verifiche ma non abbiamo trovato nulla“, ha sostenuto Conte. Barr dice il contrario e ora si dovrà accertare che cosa sia accaduto tra il 17 giugno e il 27 settembre. Anche tenendo conto che il canale tra Varricchio (ambasciatore italiano a Washington) e il premier è stato di massima riservatezza che coinvolge subito anche Vecchione. E sarà lui, adesso a dover riferire al Copasir che tipo di verifiche abbia svolto, a chi le abbia affidate e con quale risultato. Il suo primo incontro con Barr avviene a ferragosto.Un faccia a faccia che però non esaurisce i contatti. Subito dopo Vecchione chiede ulteriori verifiche alle due agenzie di intelligence: l’Aise diretta da Luciano Carta e l’Aisi guidata da Mario Parente. In almeno due occasioni i tre direttori affrontano l’argomento con Conte. Poi, tutti insieme, ricevono Barr e Dhuram nella sede del Dis. Adesso dovranno riferire al Copasir quali informazioni abbiano consegnato agli Stati Uniti. Consapevoli che la loro versione sarà poi confrontata con quella del «rapporto Barr».

Salvini su La Stampa accusa Conte di nascondere qualcosa

Perché il presidente Conte l’ha presa di mira? Ieri, dopo l’audizione al Copasir, ha detto che lei deve ancora chiarire la vicenda di Savoini, dei soldi russi. Lo farà?

Quella di Conte è una super cazzola. Sa che le dico? Con i 65 milioni che mi hanno dato i russi adesso mi compro un’azienda e mi trasferisco in Umbria. Che dite? Conte mi attacca per autodifesa. Mi dicono che ieri al Copasir non abbia chiarito proprio tutto, ha qualcosa da nascondere e lo scopriremo presto. Ha poi ha tanti problemi a casa sua, di Maio, Renzi…, e mi pare che anche la luna di miele con Europa sia già finita prima del previsto“.

Forse Conte vuole fare l’anti-Salvini?

“Mi divertirò con lui, ma non ho capito perché tutti vogliono fare l’anti-Salvini? Cosa è diventato, lo sport nazionale della politicaitaliana?”.

Russiagate, Salvini: “Conte nasconde qualcosa”