Secondo quanto dichiarato ieri da Putin, intervenuto al Forum di Valdai, a Sochi, i terroristi dell’Isis avrebbero preso in ostaggio quasi 700 cittadini europei e statunitensi nelle aree della Siria controllate dalle forze filo-americane. Il presidente russo ha aggiunto che i terroristi avrebbero lanciato un ultimatum – senza specificarne il contenuto – minacciando di uccidere […]

Read more

Il dipartimento di stato americano ha annunciato che lo Stato Islamico del Grande Sahara e il suo leader, Adnan Abu Walid al-Sahrawi, gruppo che ha rivendicato l’attacco contro le truppe Usa nel Niger, sono stati inseriti nella lista delle organizzazioni ed esponenti terroristici globali. Il gruppo, nato da una costola di al-Mourabitoun, gruppo scissionista di […]

Read more

Secondo quanto riportato dall’agenzia Nova, le forze di sicurezza egiziane hanno annunciato l’uccisione di quattro terroristi giudicati “estremamente pericolosi” in uno scontro a fuoco nel Sinai settentrionale nell’undicesimo giorno della grande operazioni militare “Sinai 2018”. Lo ha riferito il portavoce militare egiziano, il colonnello Tamer el Rifae, in un comunicato stampa. I quattro terroristi, secondo […]

Read more

Secondo quanto riportato dalla Agenzia Nova il Ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, ha avvertito che un alto numero di combattenti dello Stato islamico potrebbe dirigersi verso la Libia e i paesi limitrofi in seguito ad una serie di duri attacchi ricevuti in Siria ed Iraq. Shoukry lo ha dichiarato durante un incontro con il […]

Read more

Se così fosse non è edificante sapere che la coalizione a guida Usa, addestrerebbe ex terroristi dell’Isis. Lo sostiene il ministero della Difesa russo, l’addestramento  avverrebbe nel campo profughi di Al Hasakah, in Siria, come base per addestrare dei miliziani, tra cui membri di gruppi terroristici provenienti da diverse aree del paese mediorientale. Stando a […]

Read more

L’Ufficio stampa del governo egiziano, ha dichiarato che “la stragrande maggioranza delle operazioni terroristiche ha luogo solo in un’area limitata del paese, nel Sinai nord-orientale che è vasta non più di 30 km quadrati”. Secondo quando espresso nel comunicato, la strage alla moschea di Al-Rawda, rivelerebbe un “cambio” di strategia dovuto alla “disperazione” dei gruppi […]

Read more