Difesa, il nuovo dominio è l’ipersonico. Russia da venerdì operativa con l’Avangard

Views

Il New York Times ha riportato che militari russi hanno annunciato venerdì scorso di aver dispiegato un’arma ipersonica  che riesce a sfuggire ai sistemi di difesa missilistici americani, dando il via a un nuovo capitolo nella lunga corsa agli armamenti tra le due potenze nucleari più importanti al mondo.

I funzionari americani sono titubanti sul fatto che  i russi abbiano un’arma ipersonica funzionante – che si trova sulla cima di un missile modificato ed è in grado di trasportare una testata nucleare a velocità superiori a 3.800 miglia all’ora.

Mosca ha lavorato su questa tecnologia per anni investendo molto denaro ed è determinata a invertire lo schema della Guerra Fredda, quando spesso faceva fatica a mettersi al passo con i sistemi di armi nucleari americani. Se il nuovo sistema, chiamato “Avangard“, funzionasse davvero Mosca avrebbe fatto un enorme salto di qualità, affermano  funzionari americani.

Le armi ipersoniche volano molto velocemente e possono essere manovrate  lungo traiettorie imprevedibili, rendendole incredibilmente difficili da tracciare dai sistemi attuali di difesa. Alti funzionari militari americani hanno dichiarato che gli Stati Uniti prevedono di dispiegare le proprie armi ipersoniche entro il 2022, ma alcuni esperti ritengono che la previsione sia  ottimista.

Tuttavia l’annuncio russo potrebbe mirare a favorire nuovi colloqui diplomatici, secondo ex diplomatici Usa. Mosca è ansiosa acchè il presidente Trump rinnovi  l’ultimo trattato di controllo degli armamenti in vita  tra Stati Uniti e Russia, chiamato New START, che limita i lanciatori di missili nucleari strategici e stabilizza il numero delle testate per entrambe le nazioni. Il  trattato scade nel 2021 e l’amministrazione Trump non ha intenzione di estendere il trattato: Trump ha ripetutamente affermato che lo avrebbe rinnovato solo se avesse incluso  la Cina e altre potenze nucleari. La Cina, invece, ha affermato di non essere interessata ad alcun limite numerico al suo arsenale, che è un quinto delle dimensioni dell’America e della Russia.

Il mese scorso, il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato che “il mondo è cambiato”  da quando l’amministrazione Obama ha negoziato il New START e i trattati sul controllo degli armamenti non possono più essere limitati “agli Stati Uniti e alla Russia”.

Putin già i passato aveva usato  la “diplomazia nucleare” , annunciando nuove armi in grado di minacciare il territorio degli Stati Uniti.  Trump più di una volta ha fatto capire di essere favorevole alla  corsa agli armamenti, dicendo che alla fine la tecnologia americana avrebbe vinto. Eppure, mentre una volta si pensava che l’esercito Usa  fosse molto più avanti nella tecnologia ipersonica, il ritmo dello sviluppo è diminuito negli ultimi anni, mentre la  Cina e la Russia hanno dato priorità nazionale alle armi ipersoniche.

Noi non lo abbiamo fatto“, ha dichiarato William B. Roper, capo delle acquisizioni e della tecnologia dell’aeronautica. “Ogni Forza Armata ha da poco avviato un importante programma per armi ipersoniche, in uno sforzo congiunto dell’intero Dipartimento della Difesa“.

L’Aeronautica degli Stati Uniti ha due prototipi ipersonici in fase di test, mentre il loro sviluppo procede a un ritmo elevatissimo, per avere le armi operative entro il 2022. Altre divisioni  del Pentagono, compresa la Defense Advanced Research Projects Agency, hanno altre iniziative sulle armi ipersoniche, ma sono ancora molto in ritardo. Tuttavia, gli esperti sostengono che la minaccia agli Stati Uniti sembra limitata. Il sistema russo viene implementato in numero relativamente basso, probabilmente non più di un paio di dozzine, secondo Daryl G. Kimball, direttore esecutivo dell’Associazione per il controllo degli armamenti. Di conseguenza, il sistema “non aumenta significativamente la minaccia per gli Stati Uniti e il mondo”, più del già temibile arsenale nucleare russo, ha dichiarato Kimball. Ma ha detto che i due paesi dovrebbero discutere di armi ipersoniche  come parte di un nuovo trattato. “Washington e Mosca dovrebbero iniziare immediatamente i colloqui su come le nuove tecnologie per le armi e tutti i tipi di armi nucleari debbano essere regolate in modo tale che nessuna delle parti creda di poter ottenere un vantaggio” correndo “prima dell’altra“, ha dichiarato Kimball.

L’Avabgard

L’arma russa – nota come veicolo ipersonico di planata – può volare molto basso nell’atmosfera, evitando i radar di difesa missilistica balistica. È montato su un missile balistico intercontinentale, permettendo alla testata di essere inizialmente trasportata verso un bersaglio su un pezzo di tecnologia tradizionale. Mentre si avvicina al bersaglio è progettato per volare a velocità ipersonica in un percorso imprevedibile, rendendo estremamente difficili il rilevamento, il tracciamento e l’intercettazione. La maggior parte delle difese missilistiche americane funzionano predicendo il percorso di un’arma in arrivo e sparando a un “intercettore”.

Venerdì, il ministro della Difesa russo, Sergei K. Shoigu, ha informato Putin che il primo reggimento missilistico armato con il veicolo per l’Avangard era operativo.

Il capo delle forze missilistiche strategiche, il generale Sergei Karakayev, ha dichiarato in una riunione nel corso della giornata che il nuovo missile è stato dispiegato con un’unità militare nella città di Yasny, nella regione di Orenburg, al confine con il Kazakistan. Il Pentagono ha rifiutato di commentare la dichiarazione russa, ma altri funzionari americani hanno affermato che non vi era motivo di dubitare che Mosca avesse dispiegato la nuova arma. Nulla nel trattato sulle armi esistente vieterebbe che la nuova arma russa venga montata su un’arma intercontinentale. A novembre, prima del dispiegamento di venerdì dell’arma ipersonica, l’esercito russo la esibì ai funzionari americani, come richiesto dal trattato. Le armi che Putin ha presentato  negli ultimi anni sono state tutte parte di sistemi progettati per raggiungere gli Stati Uniti.

I russi stanno sviluppando capacità per raggiungerci e attaccarci”, ha detto il Brig. Gen. S. Clinton Hinote, alto funzionario dell’Aeronautica militare, prima che la tecnologia russa fosse dichiarata operativa”.

“Il progetto Avangard è stato tra le poche nuove armi strategiche russe che Putin ha svelato durante il suo discorso sullo stato dell’Unione nel marzo 2018. Putin, in quell’occasione, vantava la nuova arma: “vola sul bersaglio come un meteorite, come una palla di fuoco” ed è “assolutamente invulnerabile a qualsiasi sistema di difesa aerea o missilistica!

La Russia ha iniziato a cercare modi per migliorare le capacità della sua forza missilistica strategica dopo che gli Stati Uniti si sono ritirati dal trattato sui missili antibalistici nel 2002, per espandere le sue difese missilistiche. La Russia ha in corso diversi altri progetti, tra cui un siluro a lungo raggio che potrebbe far esplodere un’arma nucleare sulla costa occidentale americana e un missile da crociera a propulsione nucleare.

Nessuno dei due progetti sarebbe coperto dal trattato New START e il loro sviluppo è ancora in fase embrionale. Il nuovo budget per la difesa americana dedica ingenti fondi allo sviluppo di nuove armi e nuove difese contro le armi ipersoniche. I progressi sono coperti dal segreto. Ma il tenente colonnello Robert Carver, portavoce del Pentagono, ha affermato che le armi ipersoniche “rimangono una priorità di ricerca tecnica e di ingegneria” per il Pentagono.

A differenza del nuovo sistema russo, due prototipi dell’Aeronautica sono progettati per essere trasportati e rilasciati dagli aerei, non lanciati in cima alle ICBM.

Il dottor Roper ha affermato che l’Air Force si sta muovendo in modo più aggressivo del solito per testare i prototipi nel tentativo di costruire nuove armi più velocemente. Anche se i nuovi prototipi funzionano, Roper ha affermato di non doversi ritenere soddistatti:  gli Stati Uniti dovranno continuare a sviluppare nuove armi ipersoniche se vogliono essere egemoni in  questo nuovo dominio dell’ipersonico.

Difesa, il nuovo dominio è l’ipersonico. Russia da venerdì operativa con l’Avangard