Le fabbriche, gli uffici, i negozi e le botteghe presenti nei piccoli Comuni con meno di 20 mila abitanti producono il 38 per cento del Pil generato da tutto il comparto economico privato presente nel Paese (industria e servizi); un’incidenza superiore a quella ascrivibile alle attività situate nelle grandi città (35 per cento del Pil), […]

Read more

La SVIMEZ ha analizzato l’impatto che avrebbe la chiusura dell’ILVA sul nostro Paese e sul mezzogiorno. Lo studio è distinto per le diverse aree geografiche utilizzando il modello di previsione econometrico. L’esercizio di valutazione considera gli effetti diretti, indiretti, e indotti. Il primo riguarda la produzione realizzata e l’occupazione che si perderebbe direttamente nei tre […]

Read more

Non si può non mettere in evidenza il rischio concreto che il profondo Nord finisca ai margini dell’azione del nuovo Governo Conte. Più precisamente, le sei regioni attualmente presiedute da Governatori di centrodestra (Liguria, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia), rischiano di non avere molta voce in capitolo sulle decisioni importanti […]

Read more

Confrontare il patrimonio detenuto da ciascun nucleo familiare con i redditi dichiarati al fisco nel più lungo arco di tempo consentito dal sistema informativo dell’anagrafe tributaria. (di Cleto Iafrate, Segretario Generale SIM Guardia di Finanza e Vice Presidente ARDeP) Nell’ultimo ventennio il nostro debito è più che raddoppiato, a marzo scorso il suo ammontare era […]

Read more

Rispetto l’anno ante-crisi (2007) dobbiamo ancora recuperare 4,2 punti percentuali di Pil e ben 19,2 punti di investimenti. A distanza di 10 anni, inoltre, i consumi delle famiglie sono inferiori di 1,9 punti e il reddito disponibile, sempre delle famiglie, è in calo di 6,8. In materia di lavoro, l’occupazione è aumentata dell’1,7 per cento, […]

Read more

Con il Pil in frenata, rispetto alle previsioni elaborate dai principali  istituti economici qualche mese fa, già da quest’anno la pressione fiscale (generalmente è calcolata rapportando l’ammontare delle imposte e dei contributi previdenziali versati al Pil) sui contribuenti italiani è destinata a crescere. “Per la conferma, comunque,  dovremo attendere la pubblicazione della nota di aggiornamento […]

Read more

“Con meno Pil e la disoccupazione in crescita non ci sono alternative. Per rilanciare questo paese è necessario uno choc fiscale e tornare ad investire”. E’ questo il commento del coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA, Paolo Zabeo, dopo aver letto i dati presentati quest’oggi dall’Istat sull’andamento del Pil  e sull’occupazione. “Anche la Commissione europea – […]

Read more

Un vertice Nato ad alta tensione a Bruxelles, Trump minaccia di uscire dalla NATO e spinge per portare tutti i membri dell’alleanza a spendere almeno il 2% del Pil interno, in spese militari, secondo gli accordi del 2015.  Il The Guardian riporta che  il presidente bulgaro Rumen Radev avrebbe riferito alla stampa che Trump spingerà […]

Read more

Giovanni Tria, ministro dell’Economia, nel corso di un intervista rilasciata al Corriere della Sera ha definito la posizione del governo sulla questione della politica economica italiana confermando, ancora una volta, la ferma decisione di rimanere nell’euro. “La posizione del governo è netta e unanime: non è in discussione alcun proposito di uscire dall’euro. Il governo […]

Read more

Nel rapporto che accompagna i risultati del 2017, redatto dall’Istituto di Pechino, viene messo in evidenza che “L’economia nazionale ha mantenuto lo slancio e uno sviluppo solido e stabile”. Nel 2017 gli investimenti nel settore immobiliare sono cresciuti del 7%, in lieve calo di un decimale rispetto al dato del 2016, mentre gli investimenti fissi […]

Read more

Economia illegale vale 12,6% Pil, solo dalla droga 11,8 miliardi di euro Il sommerso in Italia non è costituito solo dall’evasione fiscale ma da una marea di denaro che potrebbe far evitare leggi di bilancio risibili, connotate dalla regola della “coperta corta”. La dark  economia è la droga, prostituzione, contrabbando, evasione fiscale e lavoro nero […]

Read more

Mario Draghi prende tempo sul Qe Quantitative easing: la decisione sul prossimo ridimensionamento del programma di acquisto di bond slitta a ottobre. E lo fa spingendosi al limite massimo sul terreno dei cambi: descrive l’euro forte una “fonte di incertezza” che comincia a preoccupare. Ma l’euro, anzichè deprezzarsi come ci si sarebbe aspettato, spinta dalla […]

Read more