Otto navi cargo straniere arrivano nei porti ucraini mentre la turbina del Nordstream in viaggio verso la Russia

Views

Finalmente fumata bianca, le prime otto navi straniere sono arrivate nei porti dell’Ucraina per esportare prodotti agricoli, mentre la Marina militare ucraina garantirà un trasporto sicuro. “Su richiesta del ministero delle Infrastrutture, unità navali delle Forze Armate ucraine garantiscono il trasporto di prodotti agricoli da parte di navi civili attraverso l’imboccatura di Bystre del canale Danubio-Mar Nero” ha annunciato su Facebook la Marina, come riporta Ukrinform. L’utilizzo del canale grazie alla presa dell’Isola dei Serpenti , condizione favorevole che permette il vantaggio tattico alle forze militari ucraine sulla Marina russa.

Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan ha lavorato all’attuazione del piano Onu per sbloccare l’export, tramite una mediazione, parlando al telefono sia con Putin che con Zelensky: “È il momento di aprire i corridoi attraverso il Mar Nero”, ha chiesto il presidente turco al leader russo. Il Cremlino si era limitato a riferire che c’è stato uno scambio di vedute, aggiungendo che i due capi di Stato si incontreranno “a breve” .

Questione turbina del gasdotto Nordstream 1

Il ministero degli Affari Esteri ucraino ha dovuto convocare il rappresentante del Canada nel nostro Paese a causa di un’eccezione assolutamente inaccettabile al regime di sanzioni contro la Russia”. Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso serale.

“La decisione sull’eccezione alle sanzioni sarà percepita a Mosca esclusivamente come una manifestazione di debolezza. Questa è la loro logica. E ora, non c’è dubbio che la Russia cercherà non solo di limitare il più possibile, ma di chiudere completamente la fornitura di gas all’Europa nel momento più acuto”, ha aggiunto Zelensky.
    “Questo è ciò che dobbiamo prepararci per ora, questo è ciò che viene provocato ora – ha aggiunto -. Perché ogni concessione in tali condizioni è percepita dalla dirigenza russa come un incentivo per ulteriori, più forti pressioni. Naturalmente, questa decisione su una turbina, che porta molti altri problemi, può ancora essere rivista. La Russia non ha mai rispettato le regole nel settore energetico e non giocherà ora a meno che non veda la forza“.

Immediata la replica dell’Unione europea: “Le sanzioni Ue non si applicano ai beni o alla tecnologia legata al trasporto del gas”. Lo ha detto un portavoce della Commissione Ue commentando la decisione del governo canadese di far rientrare le turbine impiegate nel Nord Stream 1 e bloccate in Canada dopo la manutenzione. L’accordo prevede ora che le turbine siano inviate in Germania.
Il portavoce ha sottolineato che il blocco delle turbine “era una delle scuse” usate dalla Russia per “ridurre le consegne di gas”.

Odessa sotto attacco

Intanto un nuovo attacco missilistico russo è stato lanciato in serata nella regione di Odessa come annunciato dal capo dell’amministrazione militare regionale di Odessa, Maksym Marchenko. “Per fortuna non ci sono state vittime”, ha precisato la stessa fonte. Il funzionario ha ricordato che per tutta la giornata aerei da guerra russi nell’area del Mar Nero hanno lanciato missili contro Odessa, uno dei quali ha colpito un’abitazione privata, mentre altri hanno danneggiato le infrastrutture, comprese quelle del porto. Marchenko ha sottolineato che gli invasori hanno puntato verso oggetti civili. In mattinata le forze russe hanno lanciato un attacco missilistico nella stessa regione. Le truppe russe non si concedono alcuna pausa nei bombardamenti sull’Ucraina, dal Donbass a Kharkiv fino al Mar Nero.

Nel frattempo Zelensky ha ricevuto a Kiev la visita del premier olandese Mark Rutte, che ha promesso nuovi sistemi d’artiglieria a lungo raggio e aiuti per 200 milioni di euro, ed ha lanciato un appello ai partner occidentali: “Anche se la guerra dovesse durare più a lungo di quanto previsto, dovremo continuare a sostenere l’Ucraina in ogni modo”.

Otto navi cargo straniere arrivano nei porti ucraini mentre la turbina del Nordstream in viaggio verso la Russia

| EVIDENZA 2, MONDO |