Libia, la Russia invia 12 caccia russi “camuffati” a sostegno di Haftar

Views

Gli Stati Uniti hanno affermato che le forze armate russe hanno volato sui cieli della Libia, con una dozzina di aerei non “identificabili, nel tentativo di fornire supporto aereo ai mercenari russi che combattono a Tripoli. Quanto accaduto dimostra un’importante escalation dell’intervento militare russo nella guerra civile libica.
La guerra infuria in Libia dal 2011, quando una rivolta popolare sostenuta dall’occidente e dai suoi alleati portò alla caduta del dittatore del paese, Muammar Gheddafi. Gran parte dell’est del paese è controllato dal governo guidato da Tobruk e sotto la protezione dell’esercito nazionale libico (LNA) guidato dal  generale Khalifa Haftar. Anche la  Russia sostiene Haftar e sta cercando  di contendere agli  Stati Uniti l’influenza sui  comandanti e le truppe di Haftar. L’LNA sta combattendo contro il governo libico di accordo nazionale (GNA) riconosciuto dalle Nazioni Unite, che è sostenuto da Qatar e Turchia e diretto da Fayez Al Serraj. Gli Usa si pongono giusto in mezzo ai due contendenti.
Martedì, l’Africa Command del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha affermato che piloti russi avevano guidato aerei militari a Jufra, una roccaforte dell’LNA. Gli americani affermano che i jet sono stati  ridipinti in Siria per nascondere le insegne della Federazione Russa, prima di essere trasportati prima a Tobruk, nell’est della Libia, e da lì a Jufra. Secondo il Pentagono, gli aerei russi sono in Libia per fornire supporto aereo a oltre 1.000 mercenari russi che combattono a fianco dell’LNA.
Secondo quanto riferito, i mercenari appartengono al PMC Wagner (noto anche come il gruppo Wagner), un appaltatore di sicurezza russo con una forte presenza sul campo in Siria, Ucraina orientale, Repubblica centrafricana e altrove nel mondo. Funzionari occidentali sostengono che le ditte private russe come Wagner non possono non  operare senza il permesso del Cremlino. Secondo recenti rapporti, il personale di Wagner ha partecipato alle attività operative  dell’LNA  nel tentativo di conquistare Tripoli e porre fine alla guerra civile libica. Ma l’offensiva non sta andando bene negli ultimi giorni, e secondo quanto riferito, le forze di Wagner sono state respinte dalle truppe GNA di Al Serraj, sostenute dalla Turchia e dal Qatar.
Il Pentagono americano ha affermato che Mosca ha inviato gli aerei militari russi in Libia per fornire supporto aereo ravvicinato agli  interventi offensivi  del gruppo privato Wagner. Altri analisti  sostengono, invece, che lo scopo principale della missione è quello di  raggiungere la periferia di Tripoli e portare in salvo i mercenari russi. Ma Ahmed Mismari, portavoce dell’LNA, ha respinto le notizie sull’arrivo di aerei militari russi in Libia come “voci e menzogne ​​dei media”. Ha detto che tutti gli aerei utilizzati dall’LNA sono vecchi caccia  libici riparati. Il ministero della Difesa russa  non ha commentato le pesanti accuse del Pentagono.

Libia, la Russia invia 12 caccia russi “camuffati” a sostegno di Haftar