Si sono intensificati gli avvistamenti di voli militari russi che atterrano sull’aeroporto dell’isola tunisina di Djerba, al confine con la Libia di Emanuela Ricci Il 15 aprile scorso una grande nave militare russa è attraccata al porto libico di Tobruk. Sono stati scaricati grossi camion con armi e munizioni e tanti militari, probabilmente appartenenti al […]

Read more

(di Andrea Pinto) Vladimir Putin nel giorno delle celebrazioni per l’annessione delle ex Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk e le regioni di Kherson e Zaporizhzhia, tramire l’agenzia Tass, si è congratulato con i residenti per questa ricorrenza annuale “veramente determinante, storica e fatidica“. Il presidente ucraino Zelensky, in risposta, ha partecipato al Forum internazionale […]

Read more

(di Massimiliano D’Elia) Temevamo e per certi versi scongiuravamo un intervento diretto negli affari del Niger della compagnia privata di mercenari russi Wagner. A quanto pare però la Wagner e di converso la Russia starebbero tramando per incendiare il Sahel. La sicurezza e la spavalderia della giunta militare nigerina ne sono la prova. Dopo il […]

Read more

(di Massimiliano D’Elia) Intervenire in Niger? Domenica scade l’ultimatum dell’Ecowas – la comunità degli stati africani occidentali – lanciato ai golpisti nigerini per ritornare ad una guida democratica del paese. I golpisti però, proprio ieri, hanno ricevuto l’appoggio di Mali, Burkina Faso e Guinea in caso di attacco militare da parte di qualsiasi blocco di […]

Read more

ll ministero dell’Interno della Bielorussia, in un comunicato, ha reso noto alla stampa che è stato sviluppato un chiaro piano di interazione con la compagnia paramilitare privata Wagner. Il piano sarebbe scaturito a seguito dell’incontro tra il ministro Ivan Kurbakov e alcuni rappresentanti della Wagner. “L’ordine del giorno dell’incontro includeva le questioni dell’interazione con la […]

Read more

(di Andrea Pinto) Secondo un’analista militare ed ex ufficiale russo, Andrey Kartapolov, la Russia vuole utilizzare le sue milizie private per invadere i Paesi considerati gli “anelli più deboli” della NATO. Secondo l’ex ufficiale la compagnia Wagner potrebbe essere utilizzata per conquistare un’area nota come Corridoio di Suwalki, una striscia di terra di 65 km […]

Read more

Domani il vertice Nato di Vilnius e la Russia si fa sentire, visto che si metteranno le basi per un futuro ingresso di Ucraina, Georgia e Svezia nell’Alleanza. A Vilnius verranno discussi anche i tre capisaldi della nuova postura strategica dei 31 membri della Nato, proiettanto gli interessi dell’Alleanza non più solo ad Est ma […]

Read more

Su Repubblica Gianluca Di Feo racconta un’indiscrezione che potrebbe spiegare il mancato spargimento di sangue alle porte di Mosca. Le forze aerotrasportate, le uniche in grado di affrontare sul campo i guerrieri della Wagner, non hanno obbedito né al ministro della Difesa Shoigu, né al comandante in capo Gerasimov. In base al piano d’emergenza “Fortezza” […]

Read more

Yevgeny Prigozhin, il capo dei mercenari della Wagner avrebbe voluto rivelare la posizione delle truppe russe al governo ucraino. La notizia è stata riportata ieri dal WP, secondo una fuga di notizie di alcuni documenti di intelligence Usa. I soldati della Wagner sono stati in prima linea nella sanguinosa offensiva russa per conquistare la città […]

Read more

“I preparativi per la controffensiva sono in dirittura d’arrivo”, ha dichiarato il ministro della Difesa ucraino Oleksy Reznikov in un’intervista televisiva, “non mi limito a sperare, ci credo. Sono convinto che sia stato fatto molto perché la controffensiva abbia successo. Perché se i nostri generali non fossero fiduciosi, sarebbe inutile andare avanti. Tutto deve essere […]

Read more

(di Francesco Matera) Quanto è controverso il mondo. Se da una lato forniamo armi e intelligence per combattere in Ucraina la compagnia privata Wagner, notoriamente agli ordini di Mosca, dall’altro trattiamo in Sudan con il gruppo paramilitare Rsf per l’evacuazione sicura dei nostri connazionali. Cosa c’è di strano? Nulla, solo il fatto che l’Rsf riceve […]

Read more

(di Francesco Matera) L’Italia si è schierata con l’Ucraina senza se e senza ma, a testimoniarlo il recente viaggio del presidente del Consiglio italiano Giorgia Meloni a Kiev. Giorni fa il ministro della Difesa, Guido Crosetto e il ministro degli Esteri, Antonio Tajani hanno fatto trapelare la notizia che la brigata russa Wagner dalla Libia […]

Read more

La Libia è tutt’altro che tranquilla. E’ una polveriera pronta ad esplodere che causerà non poche grane all’Italia, consci del fatto che in quelle terre sono ammassati oltre 600 mila profughi provenienti da tutta l’Africa e il Medioriente. Sul sito del ministero dell’Interno sono pubblicati giornalmente i dati sui flussi migratori che interessano il nostro […]

Read more

La Casa Bianca ha accusato la Corea del Nord di armare la compagnia militare privata russa Wagner Group, che ha dispiegato i suoi mercenari in Ucraina. John Kirby, consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha affermato al FT che le consegne nordcoreane – razzi e missili – sono iniziate a novembre scorso ma […]

Read more

Il segretario di Stato americano Antony Blinken due giorni fa è andato in Africa per dare una risposta forte al viaggio del suo omologo russo Lavrov che a fine luglio ha visitato Egitto, Uganda, Etiopia e Repubblica Democratica del Congo. Lavrov ha cercato sostegno a favore di Mosca dopo gli eventi di guerra in Ucraina […]

Read more

L’arma dei migranti viene usata contro l’Italia e l’Europa dalle coste della Libia sotto il controllo delle milizie del generale Haftar, che è sostenuto da almeno duemila mercenari del Gruppo Wagner legato alla Russia. A scriverlo è “La Repubblica”, che cita fonti dei servizi di sicurezza italiani spiegando: “La Libia è un cannone puntato sulla […]

Read more

I Paesi che non hanno aderito alle sanzioni contro la Russia sono India, Cina, Cuba, Nicaragua e Bolivia. Ma molti altri, dal Messico all’Argentina, hanno offerto adesioni di facciata alle perentorie richieste americane di schierarsi per l’Ucraina. In Africa apertamente a favore della Russia di Putin si registrano, Sudafrica, Angola, Algeria, Congo, Burundi, Guinea equatoriale, […]

Read more

La Francia e i suoi partner europei che operano in Mali hanno annunciato il ritiro coordinato dal Paese, dove sono presenti con l’operazione Barkhane e le forze speciali europee Takuba. “Le condizioni politiche, operative e legali non sono più soddisfatte” e i Paesi, si legge in una dichiarazione congiunta, hanno deciso “il ritiro coordinato” dal Paese […]

Read more

Il governo del Mali venerdì scorso ha seccamente smentito le accuse infondate di un presunto dispiegamento di elementi paramilitari di una società privata russa, la Wagner. Il governo del Mali chiedendo le prove sulle pesanti accuse ha voluto precisare che alcuni “istruttori russi” erano in Mali come parte del rafforzamento della capacità operativa delle forze […]

Read more

Niger, Burkina Faso e Nigeria nel 2013 avevano celebrato le truppe francesi dopo l’arrivo nella città sahariana di Timbuktu a seguito della sconfitta di alcuni gruppi  jihadisti. Oggi a distanza di quasi dieci anni la Francia ha dimezzato il suo  contingente a 5000 uomini e sta pensando di abbandonare definitivamente il territorio per via delle […]

Read more

(di Francesco Matera) Il pantano del Sahel, una zona del mondo dove gli eserciti regolari hanno fallito e dove le milizie terroristiche hanno maggiore presa sulla gente locale, un po come è avvenuto in Afghanistan dopo 20 anni di guerra.  L’Italia è presente con un contingente militare che opera nella micidiale “zona delle tre frontiere” […]

Read more

(di Andrea Pinto) Da quando Macron ha abbandonato al suo destino il generale Kalifa Haftar sono ripresi i colloqui tra Francia e Italia sul dossier libico. Ieri a Berlino la seconda conferenza sulla Libia per fissare gli obiettivi minimi al fine di riportare il paese nordafricano nell’alveo della legalità internazionale. Prioritaria la necessità di rimandare […]

Read more

(di Andrea Pinto) A Bengasi comando io. Haftar l’altro giorno non ha permesso ad un aereo presidenziale con a bordo il primo ministro Abdelhamid di atterrare all’aeroporto di Bengasi. Il parlamento, invece, non ha votato la legge di bilancio al neo primo ministro, un chiaro segnale che evidenzia la debolezza politica del premier libico. Sembra […]

Read more

In Libia non operano solo i mercenari russi della compagnia privata Wagner ma anche l’agenzia di contractors americani dell’agenzia Blackwater, il cui capo è Erik Prince, molto vicino a Donald Trump. La rivelazione è emersa da un rapporto dell’Onu di 120 pagine dove si accusa Erik Prince di aver violato l’embargo sulle armi in Libia […]

Read more

Gli Stati Uniti hanno affermato che le forze armate russe hanno volato sui cieli della Libia, con una dozzina di aerei non “identificabili, nel tentativo di fornire supporto aereo ai mercenari russi che combattono a Tripoli. Quanto accaduto dimostra un’importante escalation dell’intervento militare russo nella guerra civile libica. La guerra infuria in Libia dal 2011, […]

Read more

L’Italia ha perso la Libia nel 2011 quando venne deposto con la forza Gheddafi, per mano della Francia di Sarkozy. La Francia non ha mai digerito la nostra rilevanza, la nostra corsia privilegiata in Libia. La spallata definitiva per l’Italia la firma, il 27 novembre scorso, del trattato turco-libico sulle aree giurisdizionali del Mediterraneo di […]

Read more

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiesto, durante una visita in Tunisia di consentire a Tunisi, Algeria e Qatar di far parte della conferenza di Berlino sul dossier Libia che si terrà il 14-15 gennaio 2020. Erdogan ha aggiunto, in conferenza stampa congiunta con il presidente tunisino Kais Saied, di essere  certo che Tunisi […]

Read more

La notizia è riportata da tutti i giornali libici, dal Libyan Observer al Libyan Address. A sorpresa  il premier libico Fayez al-Serraj è volato in Turchia per incontrare,  nel primo pomeriggio, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il tema principale affrontato,  l’accordo per l’invio di truppe turche in aiuto al governo di Tripoli. Manca solo […]

Read more

La stampa egiziana ha riportato che il generale Khalifa Haftar ha annunciato “l’ora zero per l’avvio dell’offensiva decisiva su Tripoli. Il generale della Cirenaica ha persino dato le ultime istruzioni ai suoi uomini: “non toccate abitazioni e proprietà private“. Ci sono, tuttavia quattro paesi europei, Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna che ancora sperano di riuscire a trovare […]

Read more

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha detto che potrebbe intervenire a sostegno del governo libico di unità nazionale  del premier Fayez al-Sarraj. La base del possibile intervento turco, scrive il Giornale è l’accordo Tripoli-Ankara firmato il 27 novembre, un memorandum d’intesa che va dalla collaborazione militare alle perforazioni di gas nel Mediterraneo. Il Parlamento turco lo […]

Read more